Turismo in Francia Visitare Parigi, una guida per visitare e scoprire Parigi, Francia.

Bandiera Francia

   

Aeroporto Charles de Gaulle di Parigi

L'aéroport de Paris-Charles-de-Gaulle, comunemente noto come Roissy-Charles de Gaulle, abbreviato con l'acronimo di CDG, è un aeroporto francilien situato a ventitré km a nord-est di Parigi.

È il primo aeroporto francese, il suo nome è dovuto alla città di Roissy-en-France, della quale occupa più della metà del territorio, e al generale Charles de Gaulle (1890-1970), che è stato presidente della Repubblica francese. Talvolta è chiamato aéroport Charles-de-Gaulle, Roissy, Paris-Roissy o Charles de Gaulle.

È gestito dalla società Aéroports de Paris (ADP), che gestisce anche l'aeroporto di Parigi-Orly e l'aeroporto di Parigi-Le Bourget.

È uno dei più importanti aeroporti d'Europa ed il più importante aeroporto internazionale di Francia.

Il suo nome lo si deve ad all'ex presidente francese, il Generale Charles de Gaulle (1890-1970), a cui è stato dedicato sin dall'inaugurazione.

Il progetto e la storia di questo aeroporto

Constatando una crescita rapida del trasporto aereo passeggeri, il potere pubblico ha intrapreso dal 1962 l'identificazione di vasti terreni sufficientemente lontani dall'agglomerato e suscettibili di accogliere nuove infrastrutture aeroportuali vista la saturazione annunciata dell'aeroporto di Orly e dell'Aeroporto di Parigi-Le Bourget, che erano stati creati all'epoca della Prima Guerra mondiale.

Un decisione del 16 giugno 1964 decise la creazione dell'aeroporto «Paris Nord» su una grande zona ad una ventina di chilometri a nord-est di Parigi.

Questa zona offriva molteplici vantaggi: le demolizioni da fare erano molto limitate e c'era la possibilità di ulteriori ampliamenti nel caso di nuova saturazione.

Una quinta pista trasversale è stata così integrata nel piano di costruzione di Roissy-CDG dalla fine degli anni '60. La costruzione terminò nel 1974, dopo dieci anni di lavoro.

L'importanza mondiale dell'aeroporto

  • Il numero di passeggeri (cifre del 2006), lo pone alla seconda posizione in Europa (56.849.567 viaggiatori secondo ADP, 56.445.316 secondo DGAC) dietro l'aeroporto di Londra-Heathrow (67.344.054) e davanti l'Aeroporto di Francoforte sul Meno (51.098.271) e al settimo posto mondiale.
  • Per il numero di passeggeri internazionali, si posiziona invece al secondo posto europeo e mondiale (48.551.870 viaggiatori) dietro Heathrow (60.964.323 passeggeri).
  • Per il traffico aereo, si piazza in prima posizione per l'Europa con 532.961 movimenti ed è seguito da Francoforte (477.475) e Heathrow (475.999).
  • Per il volume di carico è il primo in Europa (1.876.900 tonnellate di merci) seguito da Francoforte (1.838.894) e Heathrow (1.412.033) è al settimo posto mondiale.
  • L'aeroporto genera il 10% della ricchezza creata nell'Île-de-France e fornisce lavoro a 85.000 dipendenti.

I terminal dell'Aeroporto Parigi-Roissy

Fortemente ispirati all'architettura in vigore negli anni settanta i terminal 1 e 2 riprendono uno stile moderno e innovatore per l'epoca.

Il terminal 1

Il terminal 1 può essere paragonato ad una piovra con un elemento centrale circolare attorno al quale sono disposti i satelliti dove vengono posizionati gli aerei.

Il terminal 2

Disegnato, come il precedente, da Paul Andreu, il terminal 2 è stato inaugurato nel 1982 (halls 2A e 2B) e adotta la filosofia di aerostazione modulare. La costruzione della hall 2D (1989), della 2C (1993) e della prima penisola del 2F (1999) accompagnano lo sviluppo del suo principale utilizzatore: Air France.

Crollo del Terminal 2E

IL Terminal 2E era una nuova aggiunta del CDG con un design audace e con ampi spazi. Nella mattinata del 23 maggio 2004, a meno di un anno dalla sua inaugurazione, una porzione del soffitto del terminal cedette vicino al gate E50 uccidendo quattro persone.

Due delle vittime erano cinesi e un'altra ceca. altre tre persone furono ferite nel crollo. Il terminal, inaugurato nel 2003 dopo alcuni ritardi nella costruzione, fu progettato da Paul Andreu. Furono avviate inchieste amministrative e giudiziare in merito. Andreu aveva anche progettato il Terminal 3 dellAeroporto Internazionale di Dubai, che crolló durante la costruzione il 28 settembre 2004.

Prima dell'incidente la ADP aveva in programma una offerta pubblica di acquisto per il 2005 utilizzando l'immagine del nuovo terminal per attrarre gli investitori. Il crollo parziale e la chiusura indefinita del terminal prima dell'inizio dell'estate colpirono duramente il piano economico dell'aeroporto.

Nel febbraio 2005 furono pubblicati i risultati dell'inchiesta amministrativa. Gli esperti indicarono che non c'era un solo errore ma una serie di concause per il crollo in un progetto che lasciava pochi margini di sicurezza. L'inchiesta accertó che il calcestruzzo della volta non era abbastanza resistente, era stato forato da pilastri metallici e alcune luci avevano indebolito la struttura. Fonti vicine all'inchiesta rivelarono anche che l'intera catena costruttiva aveva lavorato il più vicino possibile ai limiti per contenere i costi.

Paul Andreu accusó le societá costruttrici di non aver preparato correttamente il cemento armato.

Il 17 marzo 2005, ADP decise di abbattere e ricostruire l'intera sezione crollata del terminal 2E (il "molo") per un costo di circa 100 milioni di euro. La ricostruzione rimpiazzó lo stile innovativo del molo a tubo di cemento con una struttura più tradizionale in vetro e acciaio. Durante la ricostruzione, due sale di partenza temporanee furono costruite nelle vicinanze del terminal per replicare la capacità del 2E prima del crollo. Il terminal riaprì completamente il 30 marzo 2008.

Accesso all'aeroporto

I mezzi per accedere all'aeroporto sono aumentati dalla sua apertura.In effetti, oggi vi si può accedere:

Trasporto pubblico su ferro:
  • SNCF Grandes Lignes SNCF (Il TGV, ha una stazione che serve l'aeroporto sulla LGV Interconnexion Est, che si collega alle linee Nord verso Lilla/Londra e Sud-Est verso Lione/Marsiglia)
  • RATP Ligne régionale : RER B (La linea B del RER collega l'aeroporto a Parigi. L'aeroporto è servito da due fermate diverse, la prima RER-CDG1 per i terminal 1 e 3, l'altra RER-CDG2 per il terminal 2 e gli altri.)
  • CDGVAL consente la connessione tra i 3 Terminal dell'aeroporto
trasporto pubblico su gomma
  • RATP:
    • Bus N. 349: Parc Expositions - Route Arpenteur ADP
    • Bus N. 350: Paris-Gare de l'Est - Roissypole-Gare RER
    • Bus N. 351: Paris-Nation - Roissypole-Gare RER
    • Roissybus N. 352: Paris-Opéra Métro - Aéroport Charles de Gaulle
    • Bus de nuit Noctilien N. 120: Gare de Corbeil-Essonnes - Aéroport Charles de Gaulle
    • Bus de nuit Noctilien N. 121: Gare de la Verrière - Aéroport Charles de Gaulle
    • Bus de nuit Noctilien N. 140: Gare de l'Est - Aéroport Charles de Gaulle
  • Cars Air France:
    • Linea 2: Étoile - Porte Maillot - Aéroport Charles de Gaulle
    • Linea 3: Aéroport Orly - Aéroport Charles de Gaulle
    • Linea 4: gare Montparnasse - gare de Lyon - Aéroport Charles de Gaulle
  • Navette val d'Europe Airports (VEA):
    • Disneyland Resort Paris - Aéroport Charles de Gaulle
  • Allobus Roissy:
    • Allobus Sarcelles (Sarcelles, Garges les Gonesse, Gonesse, Arnnouville les Gonesse, le Thillay, Roissy en France)
    • Allobus Goussainville (Goussainville, Le Thillay, Roissy en France)
    • Allobus Villiers le Bel (Villiers le Bel, Gonesse, Roissy en France)
    • Allobus Tremblay en France (Tremblay en France)
    • Allobus Othis (Othis, Dammartin, Longperrier, Villeneuve sous Dammartin, Le Mesnil Amelot)
    • Allobus Villeparisis (Villeparisis, Mitry Mory)

 

 


Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /home/europada/public_html/application/library/Php/xmlrpc.inc on line 583